Sapelli addio

Uno scatenato incomprensibile, anche nelle costruzioni grammaticali dei suoi scritti

Palomar

Aldo Grasso, Il professore premier (per una notte), Corriere della Sera, 20 maggio 2018

Premier per una notte. Re per una notte, come nel celebre film di Scorsese. Per una lunga nottata Giulio Sapelli ha creduto di diventare presidente del Consiglio. Nella sua voluminosa carriera in università (più di 400 pubblicazioni) e nell’economia «applicata» (manager e consigliere), il prof. Sapelli ha sostenuto tutto e il contrario di tutto. Sarebbe stato divertente vederlo a Palazzo Chigi!

Sapelli era il candidato della Lega, anche se in passato, oltre a sedere in vari cda, tra cui Eni, FS, Unicredit, Finmeccanica, è stato direttore scientifico della Fondazione Feltrinelli. Giorgio Bocca lo riteneva un «grande esperto della corruzione nel capitalismo contemporaneo». Wow! Sapelli era stato anche sondato dai grillini per un ministero economico, anche se in passato non era stato tenero con loro: «Nulla mi leva dalla testa che il M5S sia stata…

View original post 82 more words

Advertisements

4 out of 5 dentists recommend this WordPress.com site